Identità sessuale

Bandiera Gay

L'identità sessuale è un aspetto fondamentale dell'identità individuale e descrive tutte quelle dimensioni che sono associate al proprio essere sessuati. E' l'esito della complessa interazione tra aspetti biologici, psicologici, sociali e culturali.
Le componenti dell'identità sessuale sono il sesso biologico (determinato dai cromosomi, dagli ormoni, dai genitali interni ed esterni), l'identità di genere (la consapevolezza certa e profonda di sé come maschi o femmine: la maggior parte delle persone si sente uomo o donna in conformità al proprio sesso biologico; altre persone non si percepiscono come definibili all'interno di una cornice "binaria" di genere – come nel caso delle persone transgender o intersessuali), il ruolo di genere (dato, da un lato, dall'insieme dei comportamenti ed atteggiamenti che una data società prescrive come tipici per un sesso o per un altro e, dall'altro,  dalla percezione di sé come più o meno adeguati e soddisfatti del grado di adesione alle norme di genere), l'orientamento sessuale (l'attrazione affettiva ed erotica per persone dell'altro sesso, del proprio o di entrambi) e l'identità di orientamento sessuale ( il modo, cioè, di definire il proprio orientamento sessuale, sulla base delle proprie cornici culturali, valoriali, biografiche ed idiosincratiche).

L'omosessualità
L'omosessualità consiste dunque nell'attrazione erotica ed affettiva per persone del proprio sesso.
Nel corso dei secoli, e sino ad oggi, l'omosessualità è stata trattata talvolta come reato, talvolta come peccato e, altre, come malattia.
Ad oggi tutte le principali organizzazioni mediche e psicologiche internazionali sono concordi nel considerare l'omosessualità una variante naturale della sessualità umana e non una patologia. Purtroppo non mancano singoli professionisti o organizzazioni ideologicamente orientate, per lo più di impronta religiosa fondamentalista, che propugnano una visione dell'omosessualità come patologia da curare, sulla base di presupposti ormai riconosciuti come scientificamente infondati.
La Psicoterapia della Gestalt riconosce la specificità e la legittimità delle scelte omorelazionali ed omoaffettive e si rivolge ai clienti omosessuali per fornire un sostegno specifico sia in relazione alle sfide che ancora oggi l'omofobia sociale richiede, sia in relazione alle specificità evolutive e relazionali dell'essere maschio o femmina omosessuale.

Si rimanda, per alcuni approfondimenti, alla pagina SALUTE GLBT, alla pagina A tu per tu e al sito www.psicoterapiaglbt.it

Please publish modules in offcanvas position.